top of page

Servizio fotografico di ritratto a Saronno.

Aggiornamento: 10 mag 2023

Si dice che quando un milanese si sposta porta con sé la nebbia. Ma questa volta sono stato io a portare nubi minacciose e, per fortuna, poche gocce di pioggia dal lodigiano.


Infatti più mi avvicinavo a Saronno più temevo il peggio. Soprattutto quando le prime gocce sono cadute una volta parcheggiata la macchina e aver camminato verso il centro.


"Luca, piove, che famo?", mi scrive Alice che non è di Roma ma che preoccupata lo era di sicuro.

Senza esitare le rispondo che avremmo pazientato almeno un po'.


Ci vediamo nel luogo prefissato. Le gocce da quattro diventano due. Alice scende dalla sua Alfa Romeo con particolari gialli. Un connubio di colori che mi piace tantissimo, ma che allo stesso tempo definisco bonariamente "tamarro". Alice ride. Le gocce d'acqua non cadono più. Il meteo rema a nostro favore, tranne le nuvole che decidono di occupare il cielo di Saronno come per dispetto.


Nessun problema. Non mi sono fatto scoraggiare dagli avvertimenti dei fotografi che dicono che col tempo nuvoloso la luce è tutt'altro che bella. Ma la voglia di scattare era troppa come quella di infrangere le regole. In più io e Alice ci eravamo organizzati da tempo e non si poteva più rimandare.


E così, grazie alle abilità di Alice in qualità di Cicerone, abbiamo iniziato a girare per la città a caccia di scorci in cui ritrarla.


E' stata bravissima. Grazie anche al suo carattere solare, cosa che infastidiva molto le gonfie nuvole che dall'alto ci osservavano, tutto è andato alla grande.


Chiacchieravamo, trovavamo un luogo dove poterla fotografare, scattavamo, ci spostavamo, e la ruota riprendeva il suo giro senza mai renderlo monotono.


Prima di scattare dico sempre al mio soggetto: "Fa' come se io non ci fossi. Cammina verso di me e guardati in giro", oppure "Fa' una giravolta", o ancora "Allontanati da me dandomi le spalle e in quel punto voltati verso di me". Queste frasi aiutano il soggetto a essere più rilassato perché non si preoccupa della posa. E tutto risulta più spontaneo.


E con Alice è andata benissimo. Siamo riusciti a fare qualche scatto anche all'interno di un bar molto carino.


Ammetto che mi è dispiaciuto andare via. Il pomeriggio è stato molto divertente anche grazie alla personalità allegra di Alice, la quale ringrazio ancora.


Mi sono riportato indietro le nuvole. Ma un bel sorriso per aver portato a casa un altro servizio fotografico e aver fatto ciò che più mi piace è rimasto con me per il resto della giornata.






14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page